Scuola

Corsi

Terapie Personalizzate

Pranoterapia

La Pranoterapia è una terapia curativa antichissima, formata dalle  parole “prana” (termine sancrito antica lingua indiana) che significa “soffio vitale” o “energia vitale” e dalla parola terapia. L’ applicazione della pranoterapia viene fatta con l’imposizione delle mani del pranoterapeuta  sul corpo del paziente  ad una distanza di pochi centimetri o apponendo le mani su organi, chacras, o seguendo i punti dei meridiani della Medicina tradizionale Cinese, come viene fatto anche per l’Agopuntura e per lo Shiatsu. La Pranoterapia serve a ricreare o a rivitalizzare l’energia curativa propria di ogni essere vivente,  dando al corpo umano la possibilità di reagire alla malattia, diminuendo infezioni, irritazioni, infiammazioni aiutando così il sistema immunitario a ristabilire l’omeostasi. Il pranoterapeuta è una persona che possiede un’energia, un campo elettromagnetico vitale forte e con l’imposizione delle mani esso può aiutare nel risolvere disturbi e/o patologie dell’individuo nella sua completezza e non la somma delle parti, fisiche o psichiche più o meno malate, ed è grazie a questo potenziale bioelettricomagnetico che il pranoterapeuta può riattivare blocchi energetici o psichici.

Antonino Chillè
Insegnante di Dinamica Mentale, formato nel periodo dal 1979 al 1985 presso l’”Associazione I.D.M.” di Dalmine, con un tirocinio di cinque anni come collaboratore, assistente e responsabile dei corsi I.D.M. ad Asti, e frequentando per due anni la scuola per istruttori nel centro di Dalmine. Insegnante di Yoga dal 1992 ad oggi; diploma conseguito nel 1992 presso la “Confederazione Yoga e Oriente” di Roma, sotto gli insegnamenti di Andrè Van Lysabet. Terapeuta con la tecnica Magnetica e Radiante. Insegnante di Raja Yoga diplomato presso l’”Associazione Atman” di Modena. Fondatore dell’associazione Jiva, scuola di Raja Joga. Iscritto alla scuola Arcana di Ginevra da cinque anni. Master in Kinesologia. Naturopata diplomato presso Riza.

 

< Torna alla lista delle materie.